A Ginevra una versione ancor più sportiva ed elegante della Mulsanne

Al Salone di Ginevra (8-18 marzo) debutta la Bentley Mulsanne Mulliner, una versione esclusiva della berlina di Crewe che porta il nome della celebre carrozzeria inglese, nota per le elaborazioni che creò per Rolls Royce e, soprattutto, per Bentley. In questo caso, la Bentley Mulsanne Mulliner propone una serie di modifiche estetiche e tecniche, per accrescere l'eleganza e la sportività della Mulsanne.

Esteticamente, sono previsti cerchi in lega specifici da 21", rifiniti con verniciatura o lucidatura, le prese d'aria laterali con griglia a nido d'ape (come nel frontale) e il logo Mulliner entro la "B" alata, i rivestimenti interni in pelle traforata con motivi a diamante, il padiglione di cuoio con goffratura. Da notare anche il battitacco cromato e la targhetta inferiore che indica l'elaborazione fatta a mano presso "Bentley Mulliner, England". Meccanicamente, viene proposto l'esuberante V8 biturbo da 6,75 litri con una potenza di 512 CV, 1.020 Nm di coppia massima disponibile a 1.750 giri/min., e trasmissione ZF a 8 rapporti; l'accelerazione dichiarata da 0 a 100 km/h è pari a 5,3 secondi, con una velocità massima di 296 km/h. La Mulsanne Mulliner ha uno specifico tuning per ciò che riguarda sterzo e sospensioni, in particolare nella modalità "Sport" azionabile con una manopola posta a sinistra della leva del cambio.

Bentley Mulsanne Mulliner

Foto di: Sergio Chierici