La familiare si è evoluta e si conferma una viaggiatrice di prima classe

44 luci a LED; tanti sono i punti luminosi che firmano il frontale della Peugeot 508 restyling, la station wagon francese che ho provato in anteprima nella caldissima isola di Mallorca. Lo scenografico "effetto concept" dei fari full LED disponibili dalla versione Allure non è però il solo argomento di vendita dalla rinnovata 508 che a partire dal 25 settembre arriva in Italia con la sola carrozzeria familiare, nuovi motori 2.0 BlueHDi Euro 6, touchscreen in plancia da 7", head display a colori, retrocamera e allerta angolo cieco. Tutte queste migliorie che aumentano il piacere di guida e facilitano la vita a bordo della 508, si accompagnano ad un frontale piacevolmente ridisegnato con la nuova calandra Peugeot, al cambio automatico EAT6 e alla versione ibrida diesel RXH con look offroad. Il listino prezzi è compreso fra i 30.800 e i 45.000 euro.


Come va


La 508 che ho guidato in Spagna è proprio quella spinta dal nuovo 2.0 BlueHDi 150 CV con AdBlue e omologazione Euro 6, un propulsore adatto alla mole della vettura, rapido a salire di giri e poco "assetato", almeno ad andature turistiche. Il suo terreno ideale è l'autostrada, dove fila via che è un piacere e potrebbe macinare chilometri all'infinito, ma anche sulle strette e tortuose strade di Mallorca la 508 restyling non ha sfigurato; peccato per il cambio manuale 6 marce e la "voce" del motore nell'abitacolo che riducono un po' il comfort di viaggio. Per vivere al meglio la segmento D del Leone consiglio quindi il nuovo cambio automatico EAT6 della Aisin che risponde velocemente, senza strappi e non incide sui consumi. L'assetto della 508 è un giusto compromesso fra comfort, stabilità e agilità, ma la familiare francese resta più a suo agio sui percorsi veloci e rettilinei; qualche soddisfazione in più su curve e tornanti la offre la versione GT BlueHDi 180 CV che al multilink posteriore aggiunge il doppio triangolo anteriore. Abituato al nuovo corso 208/308 avrei invece preferito un volante di diametro inferiore.


Dotazioni


Per il resto la sostanza della 508 ė immutata e unisce la grande abitabilità ad un ampio vano di carico posteriore sempre ben sfruttabile. Le novità più utili introdotte col restyling includono il touchscreen da 7" in plancia (dalla versione Active), la telecamera di retromarcia che offre un'immagine nitida a colori e il Blind Corner Assist. L'head-up display a colori aggiunge un bel tocco premium alla 508 SW e aiuta a non distrarsi nella guida. La prova delle Peugeot Connect Apps con connessione 3G la rimando invece ad un test più approfondito.


I prezzi


Il listino prezzi della Peugeot 508 restyling si apre con i 30.800 euro della 1.6 e-HDi 115 CV Active, storicamente la versione più venduta in Italia. La nuova 2.0 BlueHDi 150 CV Allure, sempre con cambio manuale e un listino di 35.400 euro, potrebbe diventare la nuova best seller, soprattutto grazie all'omologazione Euro 6 che supera il problema dei blocchi del traffico e delle targhe alterne. Per godere della nuova trasmissione automatica occorre invece spostarsi sulla 2.0 BlueHDi 180 CV EAT6 Allure che costa 37.850 euro o la nuova versione a benzina 1.6 THP 165 CV EAT6 Active da 32.050 euro. Per la nuova Peugeot 508 RXH, disponibile in uno specifico e ricco allestimento unico, servono invece 45.000 euro. Gli optional che invece mi sento di consigliare sono il climatizzatore automatico quadri zona (500 euro), i bei cerchi in lega da 18" (540 euro), i fari full LED + Smartbeam (910 euro), il navigatore da 750 euro e il potente sistema audio JAN.

Peugeot 508 restyling, prezzo da 30.350 euro

Foto di: Sergio Chierici