La Mercedes Classe B Electric Drive non è la prima vettura elettrica del gruppo Daimler, preceduta dalla SLS AMG Electric Drive e dalla smart ED, ma il suo obiettivo di estendere l’elettrificazione all’interno della gamma della Casa tedesca è chiaro. La 5 posti a batteria presentata al Salone di New York (29 marzo - 7 aprile 23) e in vendita negli USA a partire dall’inizio del 24 preannuncia anche una dinamica di marcia brillante garantita dai kW (36 CV) e soprattutto dai 3 Nm di coppia massima. Sulla Classe B a zero emissioni locali c’è posto per finiture specifiche di pregio e connettività digitale integrata.

FUORI CAMBIA POCO

L’aspetto esterno della Mercedes Classe B Electric Drive si distingue da quello delle altre Classe B per alcuni dettagli di stile esclusivi come il paraurti di nuova foggia con grande presa d’aria inferiore “rovesciata” e i cerchi in lega dal disegno inedito. La presa di ricarica elettrica è nascosta dietro allo sportellino, lo stesso che sulle altre Classe B ospita il tappo del serbatoio. Dentro alla Mercedes Classe B Electric Drive si trova la strumentazione con indicatore di energia elettrica disponibile, una lancetta che si sposta in senso orario dal settore verde a quello rosso mano a mano che l’elettricità contenuta nella batteria viene utilizzata.

2 KM D’AUTONOMIA

Il cuore della Mercedes Classe B Electric Drive è un motore elettrico da kW di potenza, equivalenti a 36 CV, con una coppia massima di 3 Nm che è disponibile non appena si preme l’acceleratore. Per andare da a km/h la Mercedes Classe B Electric Drive impiega meno di secondi, arrivando fino al limite imposto elettronicamente di 6 km/h. La batteria agli ioni di litio è ospitata nel cosiddetto “Energy Space” sotto il pianale della vettura, soluzione che permette di mantenere inalterata l’abitabilità interna per 5 persone e lo stesso spazio per i bagagli delle altre Classe B. Interessante è l’autonomia di circa 2 km garantita dalla Mercedes Classe B Electric Drive. Al momento manca il dato sui tempi per la ricarica completa della batteria, ma la Casa tedesca ha annunciato che negli USA bastano meno di 2 ore da una presa 24 V/4 A per avere un’autonomia di circa km. Il sistema Electric Drive permette poi di recuperare energia cinetica in frenata trasformandola in corrente elettrica per ricaricare la batteria.

CONFIGURABILE IN REMOTO

La connettività della Mercedes Classe B Electric Drive prevede la possibilità di monitorare e configurare in remoto la vettura attraverso la “Vehicle Homepage”. Questo significa che il proprietario può accedere a tutte le informazioni che riguardano l’auto attraverso un collegamento internet che permette di verificare lo stato di carica, l’autonomia residua visualizzata su di una mappa, controllare il percorso programmato con gli eventuali punti di ricarica lungo la strada e impostare la climatizzazione prima dell’utilizzo.

IN VENDITA DAL 24

La Mercedes Classe B Electric Drive non è un semplice esperimento per l’America limitato ad alcune vetture di sperimentazione, ma è una realtà produttiva disponibile al pubblico a partire dal 24 negli USA e a seguire anche in Europa. Per conoscere i prezzi e la disponibilità in Italia di questa Mercedes Classe B Electric Drive occorrerà quindi attendere più di un anno.

Mercedes Classe B Electric Drive

Foto di: Fabio Gemelli