La sportiva stradale inglese monta il noto V8 da 550 CV, ma l’aerodinamica ottimizzata, l’assetto racing e i freni carboceramici la rendono adatta anche alla pista

Se la Jaguar XKR-S vista al Salone di Ginevra del 2 sembrava aver raggiunto il massimo della sportività per la coupé inglese, la nuova Jaguar XKR-S GT presentata a Salone di New York (29 marzo - 7 aprile 23) riesce a stupire anche i più appassionati del genere. Sviluppata dalla divisione ETO e prodotta inizialmente in un numero limitato di 3 esemplari, la Jaguar XKR-S GT è una sportiva da 55 CV omologata per l’uso stradale e già pronta per scendere in pista grazie alle varie appendici aerodinamiche, all’assetto “racing” e all’impianto frenante carboceramico. Fra le sue doti c’è uno scatto da a km/h in circa 4 secondi e una velocità massima di 3 km/h.

L’AERODINAMICA E’ DA CORSA

Il raffinato lavoro di ottimizzazione aerodinamica effettuato sulla Jaguar XKR-S GT include l’installazione di uno splitter frontale in fibra di carbonio che si allunga di 6 mm in avanti e serve a migliorare i flussi d’aria sopra e sotto la vettura. La stessa funzione la svolgono le alette in carbonio ai lati del frontale, l’estensione ai passaruota, l’estrattore di coda e l’enorme alettone di coda rialzato che alla velocità massima imprime sul posteriore un carico aerodinamico di 45 kg.

ASSETTO RIGIDO, ADATTO ALLA PISTA

Il motore della Jaguar XKR-S GT è il collaudato 5. V8 Supercharged da 55 CV e 68 Nm, abbinato al cambio automatico 6 marce, come sulla XKR-S. Tutto è stato cambiato invece a livello di sospensioni, dove ci sono bracci, boccole e cuscinetti sviluppati per la nuova Jaguar F-Type. La maggiore reattività e rigidezza dell’assetto della Jaguar XKR-S GT è frutto anche di nuove molle doppie più dure dell’86% e del 25% rispetto a quelle della XKR-S e ammortizzatori regolabili adatti all’uso in pista. Il sistema Jaguar Adaptive Dynamics è regolato sulle esigenze sportive della XKR-S GT, che vanta una carreggiata anteriore maggiorata di 52 mm. Anche lo sterzo è ripreso dalla F-Type, con una risposta più veloce e precisa. Le ruote da 2 pollici sono del tipo forgiato e calzano pneumatici Pirelli Corsa da 225/35 davanti e 35/3 dietro.

PRIMA JAGUAR CON I FRENI CARBOCERAMICI

Una prima assoluta per Jaguar è la presenza sulla XKR-S GT di dischi freno carboceramici, ventilati e perforati con diametro di 398 mm all’anteriore e 38 mm al retrotreno. Questi elementi ultraleggeri contribuiscono a ridurre di 2 kg il peso delle masse non sospese. A rallentare la Jaguar XKR-S GT ci pensano pinze a sei pistoncini davanti e quattro dietro, dipinte di giallo e con la scritta “Jaguar Carbon Ceramic”. Il dispositivo elettronico Pre-Fill dell’impianto migliora ulteriormente la risposta al pedale perché provvede a mettere in pressione il circuito frenante in anticipo, non appena si solleva il piede dall’acceleratore. In questo modo la corsa del pedale freno risulta più corta e rapida.

Jaguar XKR-S GT

Foto di: Fabio Gemelli