Base “991” per la versione destinata al Campionato mondiale Endurance. La potenza rimane a quota 460 CV, ma i pesi sono meglio distribuiti

Puntuale all’appuntamento con il Campionato del Mondo Endurance FIA la Casa di Zuffenhausen presenta la nuova Porsche 911 RSR basata sulla “991” Carrera, ultima evoluzione della vettura da competizione che fino alla serie precedente era nota come 911 GT3 RSR. La speciale livrea della nuova Porsche 911 RSR celebra a caratteri cubitali i 50 anni della 911 e sarà mostrata nel corso della stagione agonistica 2013 (24 Ore di Le Mans compresa) dalla squadra ufficiale Porsche AG Team Manthey, impegnata con due vetture sui circuiti del mondiale.

PASSARUOTA LARGHI E RADIATORE CENTRALE

La carrozzeria della Porsche 911 RSR si caratterizza per le ormai tradizionali prese d’aria maggiorate, per i passaruota allargati e per il grande alettone fisso di coda, oltre che per la griglia anteriore che cela il radiatore piazzato al centro. Tutte le componenti della scocca sono progettate per un cambio rapido in gara, come ad esempio il frontale e il paraurti posteriore sostituibili nel giro di pochi secondi. Il resto dell’ “armamentario” Porsche 911 RSR risponde alle varie prescrizione dei regolamenti FIA, incluso il roll bar integrale.

STESSA POTENZA DI 460 CV, MA I PESI SONO MEGLIO DISTRIBUITI

Dalla nuova Carrera la Porsche 911 RSR eredita il passo allungato di circa 10 cm, mentre la sospensione anteriore a bracci articolati prende il posto del McPherson usato sulla precedente versione. Un’altra novità importante della Porsche 911 RSR è il cambio racing ultraleggero comandato dai bilancieri al volante. Il motore resta il collaudato boxer 6 cilindri di 4 litri e 460 CV, montato su una vettura che fa della fibra di carbonio un vero punto di forza, elemento capace di ottimizzare la distribuzione dei pesi e abbassare il baricentro. Il leggero materiale composito è infatti utilizzato per paraurti, cofano, porte, parafanghi, alettoni, plancia e console centrale della Porsche 911 RSR, con i cristalli sostituiti da sottili pannelli di policarbonato. A rendere più leggera la Porsche 911 RSR ci pensa anche la batteria agli ioni di litio presa dalla 911 stradale.

DUE VETTURE, ANCHE A LE MANS

Le due Porsche 911 RSR impegnate nel FIA World Endurance Championship 2013 (WEC) avranno i numeri di gara 92 e 91. Al volante della prima si alterneranno il tedesco Marc Lieb e l’austriaco Richard Lietz, già compagni di squadra nel campionato 2012. Nelle prove di Silverstone, Spa e Le Mans i due saranno affiancati anche dal francese Romain Dumas. Sulla vettura numero 91 ci saranno invece Joerg Bergmeister (Germania) e Patrick Pilet (Francia), coadiuvati da Timo Bernhard (Germany) nel corso delle prime tre gare in calendario.

Nuova Porsche 911 RSR

Foto di: Fabio Gemelli