E percorre 25 km con il solo motore elettrico. Arriverà in estate

Come avevamo già anticipato, Toyota ha eseguito una serie di test e di modifiche per rendere la nuova Prius Plug-in sempre più efficiente e appetibile rispetto alla versione standard. I test dell'omologazione finale hanno confermato risultati ancora migliori rispetto alle stime iniziali. L'autonomia nella modalità solo elettrica sale a 25 km, rispetto ai 23 km preventivati da Toyota, per un'autonomia complessiva di circa 1.240 km, utilizzando la benzina del serbatoio da 45 litri. In caso di esaurimento della batteria (agli ioni di litio), la Prius Plug-in diventa automaticamente una full hybrid (HV); la ricarica completa potrà avvenire attraverso una convenzionale presa elettrica in 90 minuti.

I dati di omologazione prevedono dunque un consumo medio di 2,1 l/100 km, considerando anche l'impiego del motore elettrico, che aumentano a 3,7 km/l nella modalità full-hybrid; i valori di CO2 sono rispettivamente di 49 g/km e 85 g/km, in ogni caso sempre inferiori a 100. La Prius Plug-in rimane una 5 posti con bagagliaio da 443 litri, come il modello standard, mentre l'aggravio di peso è di circa 50 kg in più, per un totale di 1.425-1.450 kg. Sapremo se i valori dichiarati saranno riscontrabili anche nell'uso quotidiano al lancio della nuova Prius Plug-in, previsto in Europa per l'estate del 2012.

Toyota Prius plug-in, pronta con due modifiche

Foto di: Nicola Desiderio