L'auto elettrica in edizione limitata rivale di Tesla arriva negli Stati Uniti ad agosto e costa 135.000 dollari

Il mondo dell'auto a zero emissioni ha una nuova sportiva: la Detroit Electric SP:01, una limited edition che sfida la più popolare Tesla. In pochi infatti ricordano la Detroit Electric, compagnia che tra il 1907 ed il 1939 ha costruito ben 13.000 auto elettriche. A rispolverarne il nome è stato Albert Lam (manager della Lotus), che nel 2008 ha avuto l'idea e la volontà di farne ribrillare l'identità nel panorama internazionale. La Detroit Electric SP:01 è la prima vettura prodotta ed offre due posti in una carrozzeria evidentemente legata al marchio sportivo inglese. Il telaio è in alluminio e la struttura in fibra di carbonio.

L'ispirazione arriva dalla Formula 1 da cui la Detroit Electric SP:01 eredita sospensioni e impianto frenante. La Detroit Electric SP:01, presentata al Salone di Shanghai in programma dal 21 al 29 aprile, vanta una punta di 249 km/h, mentre lo scatto da 0 a 100 km/h è coperto in 3,7 secondi. Il motore elettrico è asincrono con raffreddamento ad aria ed eroga la potenza di 201 CV e 225 Nm di coppia, alimentato da due batterie litio - polimero da 37 kWh. Il cambio è manuale a 4 rapporti; in opzione, è disponibile la quinta marcia oppure un automatico a 2 rapporti. Interessanti i tempi di ricarica: per un ciclo completo a 240V ci vogliono circa 4 ore.

L'auto elettrica più veloce del mondo nasce in Europa

Foto di: Eleonora Lilli