Con più spigoli e meno peso, si rinnova la tedesca premium fra le compatte. Da 21.600 euro

1996-2012, 3 generazioni racchiuse in 16 anni: la parente "ricca" della Volkswagen Golf si rinnova e risponde agli attacchi di una concorrenza che prima non c'era. Al Salone di Ginevra (8-18 marzo) la nuova Audi A3 ripropone la ricetta di compatta premium interpretata anche dalla BMW Serie 1 e Mercedes Classe A, con la Stella a Tre Punte che proprio a Ginevra rilancia con la carrozzeria hatchback. L'inizio delle vendite è fissato per la primavera, con le prime consegne pianificate per l'estate. In Germania, i prezzi partono da 21.600 euro.

NERVI A FIOR DI PELLE

Il frontale della nuova Audi A3 si affila, adeguandosi al linguaggio stilistico più recente dei modelli dai Quattro Anelli. Fari a LED "continui" dentro gruppi ottici affusolati, sviluppo teso delle superfici di carrozzeria (più leggera di 80 kg rispetto al modello uscente, lunga 4,24 metri e con un passo di 2,60 metri), meno arrotondate e più inclini alle forme angolari. In coda, i fari riprendono la foggia introdotta dal numero uno del design Audi - Wolfgang Egger - per la station wagon A6 Avant. Nessuna sorpresa nell'abitacolo, svelato a gennaio al Salone della tecnologia CES di Las Vegas e abbinato a un bagagliaio che misura 365 litri. Niente più rigore formale nella plancia, meno imponente seppur semplice, con il nuovo sistema Connect a fare da protagonista (grazie al sottile schermo del sistema infotelematico).

ANCHE IBRIDA E A METANO

Sotto il cofano uno dei cavalli di battaglia della nuova Audi A3 è il 1.6 TDI, che permette al costruttore di dichiarare un consumo medio di 3,8 litri/100 km e emissioni di 99 g/CO2. La A3 1.4 TFSI, d'altro canto, punta forte sulla leggerezza del corpo vettura (1.175 kg) per esaltare il rapporto peso/potenza grazie al cofano in alluminio e all'utilizzo di acciai altoresistenziali nella scocca. In un secondo tempo la nuova A3 vedrà l'introduzione della motorizzazione ibrida, oltre che usufruire dell'alimentazione a gas metano, tecnologie entrambe in fase di sviluppo e già previste nell'offerta della nuova media di Ingolstadt. Al lancio, invece, l'Audi A3 di terza generazione può contare su tre motori quattro cilindri, 1.4 e 1.8 TFSI da 122 e 180 CV a benzina e 2.0 TDI da 150 CV turbodiesel. La più potente unità ad accensione comandata si affida alla trasmissione a doppia frizione S-Tronic a 7 rapporti, mentre i restanti propulsori sono abbinati a un cambio manuale a 6 marce. L'avvio della commercializzazione prevede solo versioni a trazione anteriore, con l'arrivo del sistema di trazione integrale quattro previsto per il semestre successivo.

I TRE ALLESTIMENTI DELL'A3

Nel solco della tradizione gli allestimenti di cui si compone la gamma della nuova Audi A3: Attraction, Ambition e Ambiente. Fra le dotazioni qualificanti della compatta premium del Gruppo di Wolfsburg, si annoverano fari adattativi, sospensioni magneto-reologiche, tetto panoramico in vetro e cruise control adattativo provvisto di radar.

Nuova Audi A3

Foto di: Giuliano Daniele