Il Crossover giapponese si prepara al rilancio

Oltreoceano, al Salone di Toronto, Mazda ha presentato il restyling del suo crossover CX-7. Ma la notizia interessa da vicino anche il nostro mercato perché lo stesso modello, rinnovato nell'estetica, sarà esposto al prossimo Salone di Ginevra con un ulteriore novità: il motore diesel. Si tratta del 2,2 litri da 185 CV e 400 Nm, già disponibile su Mazda6 e presto sulla nuova Mazda3.

L'introduzione di questo nuovo propulsore, seppur tardiva, sarà fondamentale per rilanciare le vendite di questo SUV che fino ad oggi è stato confinato a risultati commerciali esigui proprio per via dell'indisponibilità di una versione a gasolio.

Motore a parte, la CX-7 si presenterà con un design più dinamico grazie al nuovo paraurti anteriore caratterizzato da griglie dimensioni più generose. Al posteriore spicca invece l'inedita bombatura del paraurti. Alcune modifiche di dettaglio riguardano pure l'abitacolo a livello di plancia e rivestimenti. Ma la novità più interessante è il nuovo sistema multimediale, con schermo a colori TFT da 4,4 pollici, in grado di gestire le varie funzioni elettroniche dell'auto come telefono, climatizzatore, navigatore satellitare e sistema audio-video.

Mazda CX-7: al Salone di Ginevra arriva il diesel