L'esuberante Exige S diventa anche Roadster

In attesa di vedere la nuova gamma completamente rivista, Lotus continua l'evoluzione delle vetture attuali, puntando sulle prestazioni e sul piacere di guida: ecco dunque arrivare a Ginevra la nuova Exige S Roadster, versione con capote in tela della Exige S presentata a Francoforte. Esteriormente, la vettura riprende il frontale sportivo della Exige S, e propone una diversa conformazione del tetto: la S Roadster è infatti la prima Exige con tetto in tela mai realizzata direttamente da Lotus, e la capote è molto leggera e facile da mettere e rimuovere. All'interno, è mantenuto il consueto minimalismo Lotus, orientato solo al piacere di guida, ma con la disponibilità di un allestimento più confortevole e uno più sportivo ed essenziale.

Il tuning a cui è stata sottoposta la Exige S riguarda le sospensioni, riviste per migliorare prontezza e guidabilità, e disponibile con due diverse regolazioni, normale e finalizzata all'uso in pista, quest'ultima nell'ambito del pacchetto Race Pack. Il motore è l'esuberante 3.500 V6 con compressore volumetrico (350 CV nella versione chiusa), che consente prestazioni di tutto rispetto: da 0 a 100 km/h in 4 secondi, da 0 a 160 km/h in 8,5 secondi, velocità massima di 233 km/h. Il cambio è manuale a 6 marce, ma arriverà anche il leggero cambio robotizzato Lotus Serial Precision Shift (SPS), azionabile con leve al volante; in modalità Race è anche attivabile la funzione Launch Control. Il consumo medio è di 10,1 litri per 100 km (nella versione con cambio manuale a 6 marce) ed emissioni di CO2 pari a 236 g/km: non tantissimi in rapporto alle prestazioni, grazie anche al peso contenuto in soli 1.100 kg. La Exige S Roadster debutterà solo nei mercati europei ed asiatici, ma non negli Stati Uniti.

Lotus Exige S Roadster

Foto di: Sergio Chierici