La quattro porte da corsa parteciperà alla 24 Ore del Nurburgring, per la prima volta alimentata a idrogeno

L’Aston Martin Hybrid Hydrogen Rapide S è la prima auto da competizione a idrogeno a partecipare ad una gara di livello internazionale come la 24 Ore del Nurburgring. Nel weekend del 17-20 maggio 2013 l’Aston Martin Hybrid Hydrogen Rapide S sarà sulla griglia di partenza della famosa gara di durata, prima vettura a zero emissioni di CO2 a competere ad armi pari con le altre auto a benzina. La speciale Aston Martin Rapide S che parteciperà alla massacrante gara nell’ “inferno verde” è stata sviluppata in collaborazione con la Alset Global, azienda specializzata nelle tecnologie dell’idrogeno.

La trasformazione “ibrida” dell’Aston Martin Hybrid Hydrogen Rapide S prevede che il motore V12 di 6 litri, sperimentalmente dotato di doppio turbocompressore, possa funzionare con alimentazione puramente a idrogeno, a benzina o con una miscela dei due carburanti. Altre modifiche apportate all’Aston Martin Hybrid Hydrogen Rapide S, oltre a quelle obbligatorie per i regolamenti FIA, riguardano l’adozione di un impianto di alimentazione a idrogeno, quattro serbatoi in fibra di carbonio (due a fianco del pilota e due nel bagagliaio) che contengono in tutto 3,5 kg di idrogeno ad una pressione di 350 bar e uno specifico sistema di gestione elettronica del motore.

Aston Martin Hybrid Hydrogen Rapide S

Foto di: Fabio Gemelli