Più alta e più larga è inconfondibilmente 500

Che la Fiat 500X sia una 500 è fuori discussione. Lo rivelano i fari anteriori, non perfettamente tondi, ma tondeggianti sì, come quelli di ogni 500 che si rispetti ha sempre avuto dal 1957 ai giorni nostri (fatta eccezione per la Cinquecento degli anni Novanta, non a caso scritta a parole). Gli irriducibili non possono non aver notato il baffo cromato che impreziosisce il muso. 500 “DOC” sono anche le due luci tonde poste sotto i proiettori principali, che nel caso specifico rappresentano le luci diurne. Nel posteriore, detto che si tratta della parte più difficilmente personalizzabile di un'automobile, la 500X richiama le sorelle nella forma dei fari: rettangolari e leggermente smussati.


Insomma, la “X” ha tutti i crismi per fregiarsi del numero “magico” 500, che si sta sempre più elevando a brand a sé stante, più che semplice famiglia di modelli. A tanto, però, in Fiat non sono ancora arrivati. Rimanendo dunque nell'ambito familiare, la X è senza dubbio l'esemplare più forte di tutte le 500, con le sue spalle larghe e robuste e quell'innegabile “importanza” che l'assetto rialzato e le ruote di grandi dimensioni le conferiscono. Detto questo, di fare la dura&pura non se ne parla nemmeno: ecco dunque il tetto che scende verso le ruote posteriori alla ricerca di una sportività che non guasta mai e di un family feeling con la 500 che tutti richiedevano. Una chicca: mai visti prima sul volante di una 500 ben 15 pulsanti!



Fiat 500X al Salone di Parigi 2014




Vi piace la pizza? Probabilmente sì... Ecco cosa c'entra, secondo noi, con la Fiat 500X, una sorta di 500 rialzata a 5 porte, imparentata con la 4x4 Jeep Renegade.

Fiat 500X, una faccia nota a Parigi

Foto di: Adriano Tosi