Al Salone di Ginevra 2009 il vessillo della grande tradizione automobilistica italiana sarà degnamente portato dalla Italdesign di Giugiaro che ha preparato, per questa 79ma edizione, una concept denominata Frazer Nash e definita come la "più veloce ibrida al mondo".

Il nome Frazer Nash, per quanto sconosciuto a molti, ha rappresentato dagli Anni '30 a tutti gli Anni '50 quello di un agguerrito produttore inglese di vetture artigianali sportive e da competizione, capace di vincere la Targa Florio nel 1951 e di ben figurare sia alla Mille Miglia che alla 24 Ore di Le Mans.

Basandosi su questa curiosa storia di una gloriosa piccola marca anglosassone scomparsa la Italdesign presenta il 3 marzo prossimo a Ginevra la Frazer Nash Concept di cui al momento è disponibile solo un disegno che lascia intuire le linee decisamente moderne tracciate da Fabrizio Giugiaro. La nota firma italiana di design, realizzazione prototipi e ingegnerizzazione intende evidentemente rubare la scena alla Rinspeed iCharge che viene presentata nello stesso Palexpo ginevrino.

Compatte, arrotondate e in certi punti taglienti come le recenti Lamborghini, le forme appena accennate lasciano presagire un mezzo molto interessante, soprattutto considerando che il suo propulsore ibrido le dovrebbe consentire di raggiungere i 300 km/h. Da sempre abituati a realizzare prototipi marcianti ed efficaci su strada come vetture di serie, c'è da credere che in casa Giugiaro stiano già preparando una serie di test durante i quali stabilire e omologare un nuovo record di velocità per auto a propulsione ibrida benzina-elettrico.