1750 TBi da 200 CV e 2.0 JTDM da 170 CV, entrambi già Euro 5

A quattro anni dal suo debutto sul mercato, l'Alfa Romeo 159 si evolve ancora e in occasione del Salone di Ginevra arricchisce la propria gamma con nuovi propulsori benzina e diesel. Si tratta di due motorizzazioni inedite per il marchio del Biscione, già omologate Euro 5 e che saranno disponibili dall'inizio di Aprile.

Il nuovo benzina è il TBi, un motore da 1750 cm3 ad iniezione diretta di benzina munito di doppio variatore di fase e turbocompressore, è capace di erogare 200 CV da 4.750 a 5.500 giri/min per una coppia massima di 320 Nm a soli 1.400 giri/min. Le prestazioni sono interessanti: la 159 TBi raggiunge i 235 km/h di velocità massima e accelera da 0 a 100 km/h in 7,7 secondi. La 159 TBi è proposta con l'allestimento TI, caratterizzato da assetto ribassato, pneumatici maggiorati, cerchi in lega da ben 19 pollici, minigonne e i freni con pinze colore rosso; all'interno spiccano invece i sedili a conformazione sportiva in pelle traforata, oltre al volante dall'impugnatura sportiva e al pomello del cambio rivestiti in pelle con cuciture rosse.

Sul fronte dei diesel è invece in arrivo il nuovo 2.0 JTDM da 170 CV che equipaggia in occasione della rassegna ginevrina, la 159 Sport Wagon nell'allestimento Sport. Questo propulsore, dotato di un turbocompressore a geometria variabile, consente alla Station Alfa di toccare i 216 km/h di velocità massima e di impiegare 9 secondi per accelerare da 0 a 100 km/h. I consumi dichiarati sulla carta sono contenuti nell'ordine dei 5,4 litri per 100 km nel ciclo combinato.

Listino prezzi e ulteriori dettagli commerciali saranno diffusi in concomitanza al lancio delle nuove versioni.

Sorpresa Alfa Romeo: tre Giulia a Ginevra

Foto di: Nicola Desiderio