L’ingegnere della nuova Toyota spiega come rimpicciolire una Prius

E' un condensato dell'approccio metodico all'auto secondo la casa delle Tre Ellissi. La nuova Yaris con motore elettrico e a benzina comprime, in altre parole, la tecnologia full hybrid nel corpo di un'utilitaria, senza per questo sottrarre spazio ai passeggeri o ai bagagli rispetto alle versioni tradizionali. Al Salone di Ginevra abbiamo incontrato l'ingegnere capo del progetto Yaris Hybrid, Hirofumi Yamamoto, a cui abbiamo chiesto quali soluzioni sono state adottate per coniugare elettroni e centimentri.

Fra un "nipponico" sorriso e l'altro il tecnico sottolinea come il pacco batterie pesi 11 kg meno rispetto alla Prius, permettendo l'alloggiamento sotto il divanetto posteriore e mantenendo la tecnologia NiMH della segmento D e della Auris HSD. Ma la compattezza di tutto il pacchetto deriva dalla definizione di tanti piccoli dettagli e il riservato ingegnere conclude la chiaccherata proprio con un esempio: nel motore elettrico, le bobine dello statore presentano avvolgimenti di forma quadrata e non circolare come in passato, per un guadagno in dimensioni ottenuto semplicemente ottimizzando la geometria.

Nella Yaris ibrida gli elettroni convivono coi centimetri

Foto di: Giuliano Daniele