L'auto elettrica giapponese è entrata in servizio sulle strade della città americana

Il "taxi di dopodomani", come lo chiama il sindaco di New York Michael Bloomberg, è la Nissan Leaf. Se percorrerete le strade della metropoli americana nelle prossime settimane però potrete già salirci a bordo perché sei unità dell'elettrica giapponese (in vendita come modello di serie anche in Italia) sono entrate in servizio per partecipare ad un progetto pilota che coinvolge l'amministrazione pubblica e la Casa automobilistica. Come parte di questo progetto, che coinvolge anche l'NV200, Nissan e i partner della città di New York installeranno diversi punti di ricarica rapida in corrente continua su base CHAdeMO per consentire ai conducenti di ricaricare i taxi elettrici in fretta durante il loro turno. L'obiettivo di Bloomberg è arrivare ad avere un terzo di taxi elettrici nell’intera flotta newyorchese entro il 2020.

Per il sindaco di New York Nissan Leaf è il "taxi di dopodomani"

Foto di: Eleonora Lilli