In arrivo una modifica al Codice della strada

Se ne parla da anni, e il Codice della strada già lo prevede, ma forse ora ci siamo davvero: è in arrivo l'obbligo di esercitarsi in autostrada per prendere la patente: sta tutto scritto in un emendamento al Decreto semplificazioni in discussione in Parlamento. Ha ottenuto della Camera, e ora è all'esame del Senato in seconda lettura: giovedì scorso il Governo aveva incassato la fiducia sul provvedimento, con 442 sì e 52 no.

OBIETTIVO

Il fine è, chiaramente, quello di migliorare la preparazione del futuro patentato, abituandolo a guidare anche in autostrada, oltreché in città. Perché - è ovvio - cambiano numerose condizioni, fra cui la velocità e la distanza di sicurezza.

STORIA LUNGA

In ogni caso, se il Decreto (con relativo emendamento sulle autostrade) diventasse Legge, servirebbe un secondo Decreto, da parte del ministero delle Infrastrutture e Trasporti, entro 30 giorni per regolamentare le esercitazioni pratiche in autostrada. Durante le esercitazioni in autostrada o strade extraurbane principali, con il foglio rosa (per gli over 18 anni) o con la "Guida Accompagnata" (da aprile per i 17enni, nelle autostrade a tre o più corsie, in fase di esercitazione si potrà circolare esclusivamente nelle prime due corsie a destra.

IN DUE

E a bordo, durante le esercitazioni con il foglio rosa in autostrada, su strade extraurbane principali e in condizioni di visione notturne, il guidatore potrà avere come passeggero una persona solamente: l'istruttore. A meno che le esercitazioni avvengano con i veicoli dell'autoscuola, dotati di doppi comandi.