La versione sportiva della citycar tedesca è equipaggiata con un turbo 1.4 da 150 cavalli

Una citycar con un'anima racing. Dopo la 500 di Abarth, anche Opel ha voluto dare vita ad una propria versione sportiva della Adam, vettura nata proprio per fare concorrenza alla piccola di Torino. Il prototipo si era già visto a Ginevra, ma averla davanti in versione definitiva al Salone di Parigi dimostra quanto Opel abbia lavorato sodo a questa versione “tirata”. Paraurti anteriore modificato con spoiler anteriore, minigonne affilate e vistoso alettone posteriore per aumentare l'aderenza all'asfalto... con questi accorgimenti – i più vistosi – Adam mette da parte il carattere glamour per lasciare spazio al lato oscuro.


Questo nuovo carattere è accentuato innanzitutto dalla livrea grigio opaca abbinata al rosso aranciato del tettuccio con spoiler posteriore annesso. Il frontale della Adam S è aggressivo, con i fari anteriori contornati da una linea scura, e le pinze dei freni rosso acceso quasi rubano la scena ai cerchi in lega a cinque razze da 18”. Sotto il cofano c'è un 1.4 turbo che eroga la potenza di 150 cavalli e le fa superare i 200 km/h.

Nuova Opel Corsa, sorella-gemella

Foto di: Giuliano Daniele