Lo ha anticipato il vice ministro Nencini

“Per la prima volta, nel piano città, all’interno della Legge di Stabilità, sarà inserita la possibilità di prevedere per edifici pubblici e privati colonnine di ricarica delle auto elettriche”. Riccardo Nencini, vice ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, lo ha detto oggi a Roma durante il convegno “Auto e mobilità per il rilancio del Paese”. E’ un piccolo passo in avanti, ma molto importante perché dimostra l’interesse da parte del governo verso la mobilità a zero emissioni. La rete infrastrutturale di ricarica, lo abbiamo scritto spesso, è il principale ostacolo alla diffusione in Italia dei veicoli elettrici, che invece all’estero - ad esempio in Nord Europa - rientra spesso in piani di mobilità di ampio respiro.


Il vice ministro Nencini, sostenendo che “sia sempre più necessario coniugare mobilità e ecologia”, si è anche assunto l’impegno di esaminare le modifiche del Codice della Strada, che saranno discusse oggi dal Parlamento, per valutarne le possibili ricadute sul mercato dell’auto. Il vice ministro ha infine dichiarato che si deve lavorare per l’abbattimento dei costi per la messa su strada dei veicoli.