Un video esclusivo in quattro parti sulla nuova GT86, girato a Ginevra

In occasione della cerimonia ufficiale per l'inizio della produzione di Toyota GT86 e Subaru BRZ, tenutasi lo scorso venerdì 16 marzo presso lo stabilimento Subaru di Gunma (in Giappone), Toyota Motor Europe ha diffuso un video che racconta la storia del design della GT86, curato con la partecipazione di Akihiro "Dezi" Nagaya, General Manager di Toyota Design Division. Le riprese sono state effettuate in esterna durante l'ultimo Salone di Ginevra, realizzando un filmato in quattro parti, corrispondenti ad altrettanti temi.

PRIMA PARTE: IL DESIGN E LA TRADIZIONE SPORTIVA TOYOTA

Pur condividendo il marchio con una Subaru, di cui spartisce parte del DNA (ad esempio, con l'impiego del motore boxer), lo stile prende spunto da una celebre sportiva Toyota del passato, la 2000GT del 1967: Dezi Nagaya illustra i temi stilistici di riferimento, quali il cofano lungo, le linee della fiancata e le forme sinuose attorno al paraurti posteriore, reinterpretati ovviamente in chiave moderna.

SECONDA PARTE: LA "PRESENZA VISIVA" DELLA GT86

Secondo Dezi Nagaya, i concetti stilistici di Toyota "Keen Look" e "Under Priority" permettono da fornire alla GT86 una forte presenza visiva, probabilmente (aggiungiamo noi) superiore a quella di altre Toyota attualmente in produzione. In questo senso, un notevole contributo a rafforzare l'immagine della vettura è dato da l'adozione di un "trucco" stilistico: all'esterno ci sono sottili richiami alla meccanica interna del veicolo.

TERZA PARTE: LO STILE INTERNO DEDICATO AL GUIDATORE

Una telecamera a bordo della GT86 mostra Dezi Nagaya mentre descrive il concetto di "Neofunzionalismo" nell'ambito del design, considerando il rapporto tra forme e funzionalità di guida; vengono descritti anche singoli dettagli stilistici, come per esempio la ricorrenza della forma a "T" sulla plancia.

QUARTA PARTE: LA CREAZIONE DEL LOGO "86"

Viene infine analizzato il logo "86", specifico della versione Toyota: lo stemma raffigura due pistoni, per sottolineare la presenza del motore boxer, mentre il lettering equilibrato vuole simboleggiare il bilanciamento della GT86, dotata di motore boxer anteriore e trazione posteriore.

BRZ e GT 86, gemelle (poco) diverse

Foto di: Giuliano Daniele