Coinvolte 1,3 mln di vetture in tutto il mondo, prodotte fra il 2003 e il 2010

BMW sta richiamando 1,3 milioni di vetture costruite fra il marzo 2003 e il settembre 2010. Si tratta delle Serie 5 e Serie 6 della generazione precedente, che in rari casi possono presentare un imperfetto montaggio dei cavi batteria all'interno del bagagliaio. Il difetto potrebbe portare a malfunzionamenti dell'impianto elettrico, al mancato avviamento o, nei casi più gravi, a bruciature e principi d'incendio. Secondo la Casa tedesca il problema di cablaggio non ha portato ad alcun caso di incidente o danni alle persone.

Gli attuali proprietari di BMW Serie 5 berlina/wagon (E60/E61) e della Serie 6 coupé/cabriolet (E63/E64) saranno avvisati per lettera del richiamo in atto e saranno invitati a portare la vettura presso la rete di assistenza, dove il difetto verrà risolto con un intervento gratuito d'officina della durata di 30 minuti. Nell'elenco dei modelli interessati ci sono anche le vecchie M5, M6 Coupé ed M6 Cabriolet. Il maxi richiamo BMW, che ha proporzioni simili a quanto già fatto negli ultimi anni da Toyota e GM, interessa soprattutto gli Stati Uniti con 368.000 vetture, seguiti da Germania (283.000 auto), Regno Unito (109.000 auto) e Cina, con 102.000 richiami. Al momento non è noto il numero di vetture coinvolte dal richiamo in Italia.

BMW Serie 6 Restyling

Foto di: Andrea Farina