Un'edizione all'insegna della vernice opaca

Chi pensava che il 79esimo Salone dell'Automobile di Ginevra avrebbe risentito in maniera pesante della crisi economico-finanziaria in atto si è dovuto ricredere, perché l'edizione 2009 ha dato il meglio di sé, pur fra ridimensionamenti e la sobrietà di alcuni stand. "Opaco" può essere il termine migliore per descrivere questo Salone, ma non certo per la mancanza di novità o di spunti interessanti che rivelano una vivacità di fondo nelle scelte di ingegneri e designer.

Una delle tendenze più nuove ed eclatanti arriva infatti dalla verniciatura opaca o semilucida di molte vetture viste a Ginevra, soprattutto nell'ambito delle supercar, delle concept e dei tuner dediti alle vetture più esclusive. Se la finitura opaca della carrozzeria era fino a poco tempo fa appannaggio di poche vetture speciali trasformate su specifica richiesta da tuner specializzati in elaborazioni di lusso come Mansory, Brabus e pochi altri, ora sembra che la strana e inedita moda abbia preso piede. Una forte spinta l'ha data di sicuro Lamborghini quando ha introdotto nel suo programma AD PERSONAM tre colori opachi e ruvidi al tatto di nome Nero Nemesis, Bianco Canopus e Marrone Apus, a cui si possono aggiungere colori su campione.

Nel turbinio di proposte totalmente o parzialmente opache presenti a Ginevra si possono ricordare la Bugatti Veyron Bleu Centenaire con i suoi toni di blu lucido/opaco, la grezza fibra di carbonio con finitura opaca della Pagani Zonda R, il nero opaco assoluto di Mansory Bentley Continental GTC Speed, Kia N°3 Concept e Lancia Delta 200 HP Angels & Demons, il grigio e arancione di Mansory Chopster, il padiglione scuro dell'incredibile Ferrari 599XX e il cofano motore della Rolls Royce 200 EX Concept.

Se a queste si aggiungono le finiture traslucide con cui sono state presentate la Subaru Legacy Concept (lamiera spazzolata), la Infiniti Essence concept, la particolare finitura "lattiginosa" della Nissan Qazana, i tanti dettagli opachi della KTM X-Bow ROC e le Mercedes Endurance Testcar impunemente esposte ancora con la loro mascheratura nera, non resta che definire l'opaco come il colore del Salone di Ginevra 2009.

Ginevra opaca? Solo questione di finiture!

Foto di: Fabio Gemelli