La citycar giapponese in vetta alla EcoTopTen 2009

La vettura più rispettosa dell'ambiente è la Toyota iQ; a ruota seguono la Honda Insight, la Toyota Prius e l'altra Honda ibrida, la Civic. Così la pensa Legambiente che, in occasione di "Fa la Cosa Giusta!", la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili, ha presentato l'edizione 2009 di EcoTopTen, la classifica delle automobili a minor impatto ambientale curata ogni anno con la svizzera ATA (Associazione Traffico e Ambiente).

Per stilare questa speciale classifica, sono stati presi i 750 modelli con le emissioni di CO2 più bassi considerando solo quelli che denunciano meno di 180 g/km facendo un'eccezione per i monovolume con più di cinque posti per il quale la soglia è di 210 g/km. Come mai allora non c'è la smart cdi che con i suoi 88 g/km è la campionessa assoluta in termini di anidride carbonica? Perché Legambiente ha escluso le vetture diesel senza filtro antiparticolato criticando inoltre il governo per aver esteso gli incentivi per la rottamazione e i bonus anche a questa categoria di vetture.

Non è tuttavia il CO2 l'unico criterio di votazione, ci sono infatti anche le emissioni di rumore e quelle delle altre sostanze inquinanti che hanno un impatto diretto sulla salute come il particolato e gli ossidi di azoto. Per questo al quinto posto si piazza la Toyota Aygo con 106 g/km davanti alla smart mhd con 104 g/km, seguono la Daihatsu Cuore, la Peugeot 107/Citroen C1 e un'altra Daihatsu, la Sirion.

Vi rimandiamo a questo link per consultare tutte le classifiche per categoria.