Arriverà in autunno con un listino di accessori lungo 89 pagine

La nuova Porsche Panamera comincia ad avere un volto e, in attesa di poterla toccare al prossimo Salone di Shangai dove farà il suo debutto ufficiale, i clienti interessati potranno già "esercitarsi" a fantasticare sulla propria ideale configurazione, visto che le possibilità offerte dal Costruttore tedesco sono davvero infinite.

Tra gli optional salienti a livello meccanico e telaistico citiamo il cambio PDK per la S a 3.540 euro che comprende anche la funzione stop/start, per la prima volta presente su una Porsche. Ci sono poi gli immancabili freni carboceramici PCCB che costano 8.100 euro (8.784 per l'impianto maggiorato della Turbo) e il Porsche Dynamic Chassis Control (4.380 euro) che include le barre antirollio attive e il differenziale posteriore attivo che regola il trasferimento di coppia tra le due ruote per migliorare la stabilità e l'agilità della vettura. In abbinamento al PDCC, a 1.968 euro si possono avere le molle pneumatiche autolivellanti che regolano l'altezza della vettura in base alla velocità e alle impostazioni del guidatore, alzandola di 20 mm fino a 30 km/h e abbassandola di 25 mm in posizione Sport Plus.

Per il comfort meritano invece una nota il park assist con sensori anteriori e posteriori e telecamera di retromarcia (1.140 euro), il portellone posteriore ad apertura elettrica (660 euro), l'Adaptive Cruise Control (2.052 euro), i sedili sportivi adattativi (3.180 euro) e quelli posteriori a regolazione elettrica (1.896 euro). Ci sono anche il vano frigorifero posteriore (1.788 euro), l'impianto audio Burmester da oltre 1000 Watt a 16 altoparlanti che costa 4.788 euro e il sistema di intrattenimento per i sedili posteriori (3.588 euro). Due curiosità: tra gli optional c'è anche il gancio di traino (1.182 euro) a scomparsa con comando elettrico e il tergilunotto si paga a parte ben 348 euro. Quisquiglie per chi potrà permettersi di rovistare tra le 89 pagine del listino che comprende innumerevoli varianti per le tinte e i materiali per l'abitacolo e la carrozzeria oltre che corsi di guida specifici con il Porsche Driving School, da quello per padroneggiare la vettura sui fondi scivolosi a quello per tirare fuori il massimo nella guida sportiva. Per tutti però occorrerà attendere l'autunno quando i primi esemplari della Panamera usciranno dal concessionario.

Come noto, i prezzi per l'Italia partono dai 96.569 euro della Panamera S con motore V8 4,8 litri a iniezione diretta da 400 CV e trazione posteriore. Si passa poi ai 104.309 euro della versione 4S con trazione integrale e cambio PDK a 7 rapporti di serie per arrivare alla Turbo da 500 CV che viene offerta a 137.489 euro e scatta da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi, raggiungendo 303 km/h di velocità massima.

Porsche Panamera è "Auto dell'anno 2010" per Playboy