Le BMW M5 ed M6 sono per definizione le vetture più potenti e performanti presenti all’interno della gamma del costruttore tedesco, ma per qualcuno questo non è abbastanza. Il qualcuno in questione è innanzi tutto il gruppo di ingegneri di BMW M GmbH, convinti che in tema di sportività e prestazioni si possa fare sempre meglio. Per dimostrare la validità di tale tesi i tecnici bavaresi hanno deciso che a partire da luglio 2013 i clienti di BMW M5, M6 Coupé, M6 Cabrio e M6 Gran Coupé potranno optare per il Competition Package di BMW M GmbH che promette nuovi livelli di dinamismo e migliorate caratteristiche di handling. Le principali modifiche incluse nel Competition Package riguardano soprattutto l’assetto, ma anche l’incremento di potenza del motore V8 è stato preso in considerazione.

ANCORA PIU’ SPORTIVE E PRECISE D’ASSETTO

Le sospensioni sono regolate per garantire la massima precisione di guida, con ammortizzatori specifici e stabilizzatori con taratura più rigida. La BMW M5 Competition Package ha un assetto ribassato di 10 mm, mantenendo il supporto del ponte posteriore avvitato fisso alla scocca e un asse anteriore con un elastocinematismo ancora più preciso. Montando il Competition Package anche il differenziale attivo M al retrotreno viene tarato in modo specifico. I sistemi di regolazione delle sospensioni sono stati adattati alle caratteristiche specifiche dell’assetto, con l’M Dynamic Mode che esalta le caratteristiche sportive di handling. Neppure lo sterzo è esente da modifiche su BMW M5 ed M6 Competition Package, dato che il Servotronic M ha un’azione più diretta e lineare che aumenta l’agilità in curva.

SI SALE A QUOTA 575 CV

Il citato aumento di potenza apportato dal BMW Competition Package è pari a 15 CV, dato che il picco sale da 560 a 575 CV, mantenendo il noto motore V8 M TwinPower Turbo di 4,4 litri della ristilizzata M5. Tutte le vetture che possono montare il Competition Package vedono così migliorare le prestazioni a livello di accelerazione, con il tempo per passare da 0 a 100 km/h che scende di 0,1 secondi e lo 0-200 che migliora di 0,2 secondi. Non misurabili allo stesso modo, ma percepibili a bordo, sono l’elasticità di marcia e la dinamica in curva, da sperimentare al meglio in una serie di giri in pista. Il Competition Package prevede anche una differenziazione più netta fra i diversi livelli di taratura della modalità di guida “Comfort“, “Sport“ e “Sport+“. Il Competition Package comprende poi specifici cerchi in lega da 20” e un impianto di scarico M in cromo nero dalla sonorità particolare. In opzione è sempre possibile poi montare l’impianto frenante carboceramico.

BMW M5 ed M6: arriva il Competition Package

Foto di: Fabio Gemelli