Al Salone dell'Auto di San Paolo anticipa il futuro del brand con un design latino-americano

Occhi puntati sul Brasile. Non solo per le recenti elezioni e le critiche alla ripresa dell’economia, ma per il Salone dell'Auto di San Paolo, un appuntamento fondamentale per i costruttori. Lo abbiamo visto con Fiat, che con il prototipo FCC4 si è lanciata in un 4x4 modaiolo alla Range Rover Evoque, e adesso è il turno di Renault che coglie l’occasione per mostrare il futuro di Dacia. Il design innovativo è rappresentato dal concept Duster Oroch, un pick-up doppia cabina pensato per i mercati emergenti.


“Concepito dal nostro centro design a San Paolo, Oroch mostra l'emozione del design latino-americano - ha detto Laurens van den Acker, direttore del design industriale del Gruppo Renault - . Anche se ispirato a Duster, un veicolo dal quale emergono forza e carattere il lavoro realizzato dal nostro team locale apporta a questa show car un surplus di energia ed originalità”. Oroch segue il successo dei pick-up, che nel Sud America rappresentano più del 75% del mercato dei veicoli commerciali leggeri, e potrebbe presto diventare realtà.

Dacia Duster Oroch, doppia cabina per i mercati emergenti

Foto di: Eleonora Lilli