La cartografia digitale continua ad evolversi anche per gli automobilisti

Google Maps compie un altro passo avanti. La principale innovazione per l'utente sta in una nuova interfaccia, più pulita rispetto alla precedente, e nell'integrazione con Google Earth, con la possibilità di passare dalla visualizzazione 2D a quella 3D in tempi molto più rapidi rispetto al passato. Le mappe, che nella nuova versione riempiono interamente la finestra del navigatore con menu a richiesta, possono essere maggiormente configurabili, con la possibilità di evidenziare luoghi di interesse, o condividere segnalazioni e scrivere recensioni su locali, alberghi o altro: mappe personalizzate, dunque, ma anche molto più interattive e social rispetto a prima. In alcuni casi, sono anche disponibili gallerie di foto realizzate dagli utenti relative al luogo visualizzato nella mappa. La versione nuova di Google Maps attualmente è utilizzabile su invito, e arriverà prossimamente in Italia per tutti gli utenti, anche se la visualizzazione 3D della grandi città italiane è attualmente ancora incompleta. L'obiettivo è di raggiungere qualsiasi posto del mondo dopo averlo visto in anteprima sullo schermo come in un vero filmato tridimensionale. Una tecnologia che potremmo anche vedere presto sulle auto.

[Foto: gizmodo.com.au]