Debutta sul mercato italiano la terza generazione della berlina premium ibrida giapponese, a partire da 37.500 euro

Presentata al Salone di Detroit dello scorso gennaio, debutta ora sul mercato italiano la nuova Lexus IS Hybrid, giunta alla terza generazione. Si tratta di una berlina di segmento D-Premium, concorrente di Audi A4, BMW Sere 3 e Mercedes Classe C, realizzata dal marchio di lusso di Toyota. Oltre allo stile, reso ora più personale, la nuova IS punta sulla tecnologia: trazione posteriore per una guida più divertente, e sistema solo ibrido per l'Italia. Molta elettronica di bordo di ultima generazione, e un allestimento sportivo F Sport per chi punta alle prestazioni.

STILE PIU' PERSONALE

Il linguaggio stilistico di Lexus L-Finesse punta soprattutto sull'eleganza; negli ultimi modelli c'è però l'intenzione sempre più dichiarata di aumentare la personalità e anche il dinamismo, come già preannunciato in vetture come la coupé ad alte prestazioni LFA, e le recenti LS, GS e LF-CC concept. La nuova Lexus IS, quindi, sfoggia un frontale basso con ampia calandra a clessidra -o a fuso- e singolari giochi di linee, che si ripropongono anche nella forma degli scudi, dei gruppi ottici, della linea di spalla, della piega sotto la portiera posteriore che sale fino alle luci; la versione sportiva F Sport è poi dotata di appendici aerodinamiche e prese d'aria più grandi. Di lato emergono gli ampi parafanghi sporgenti, mentre molto caratteristici sono i fari anteriori, piccoli e tecnologici, sotto i quali sono incastonate le luci diurne a LED dalla forma di "L". Le dimensioni (4.665x1.810x1.430 mm) rendono la nuova IS più lunga e più larga della precedente, e sono in linea con quelle delle principali concorrenti. I cerchi sono da 16", 17" o 18" a seconda delle versioni.

INTERNI PREMIUM CON MOLTA TECNOLOGIA

Improntati alla percezione di qualità e alla razionalità sono anche gli interni, ispirati alla supercar di casa, la LFA, e basati su una struttura a T costituita dalla plancia a sviluppo orizzontale e da un largo tunnel centrale attrezzato. I sedili anteriori, più sottili ma più comodi e avvolgenti, e con nuovo sistema di schiumatura integrata, sono del tutto nuovi rispetto alla serie precedente. In generale, l'abitacolo e il bagagliaio (450 litri) acquistano spazio prezioso, grazie soprattutto al passo più lungo di 70 mm, per un totale di 2.800 mm; il sedile posteriore è anche ribaltabile asimmetricamente, di serie. La nuova Lexus IS impiega anche le risorse più recenti in termini di ergonomia, come i comandi della climatizzazione elettrostatici a sfioramento, e di infotainment: lo schermo centrale in alto da 7" può controllare sia il Lexus Display Audio, sia il più completo Sistema di navigazione integrato Lexus, che sfrutta la più recente tecnologia Google Maps e che, grazie alle possibilità di navigazione in rete, è dotato di numerose funzioni di connettività e di visualizzazione di informazioni in tempo reale. Disponibile a richiesta anche il sistema audio Mark Levinson Premium Surround System da 15 altoparlanti e 835 W.

10 AIRBAG ED ELETTRONICA PER LA SICUREZZA

Anche l'elettronica per la sicurezza di guida è ai massimi livelli per la categoria. La nuova Lexus IS propone 10 airbag di serie, comprendendo anche quelli laterali posteriori, e vari sistemi come il Pre-Crash Safety (PCS), gli abbaglianti automatici (AHB), l'avviso di superamento di corsia (LDA), il sistema di rilevazione dei punti ciechi (BSM), il sistema che avverte se ci sono veicoli o pedoni in uscita da un parcheggio (RCTA), il controllo elettronico della pressione degli pneumatici (TPWS).

IN ITALIA ARRIVA SOLO IBRIDA -ANCHE F SPORT

A differenza di altri paesi, in Italia la IS è solo ibrida. Sulla IS Hybrid debutta la tecnologia Lexus Hybrid Drive, con un inedito 4 cilindri 2,5 litri a benzina a ciclo Atkinson da 181 CV e un motore elettrico da 143 CV, combinati per fornire un massimo di 223 CV. La velocità massima è autolimitata a 200 km/h, mentre l'accelerazione da 0 a 100 km/h è pari a 8,3 secondi, con consumo medio di 4,3 l/100 km, ed emissioni di CO2 di 99 g/km. Meccanicamente, tutto è orientato al piacere di guida: trazione posteriore, telaio più rigido, distribuzione dei pesi 50:50, sospensioni sportive a doppi triangoli all'avantreno e multilink al retrotreno. Il cambio è automatico E-CVT con comandi al volante, mentre il sistema Drive Mode Select permette poi di selezionare quattro modalità di guida: Eco, Normal, Sport/Sport S. Previsto addirittura un sistema Active Sound Control (ASC), per cambiare il suono del motore attraverso un altoparlante dedicato. L'allestimento F Sport prevede affinamenti delle componenti meccaniche e elettroniche, come le sospensioni ad adattamento variabile AVS o l'assistenza elettrica dello sterzo, per migliorare le prestazioni; viene prevista anche una quinta modalità del Drive Mode Select, denominata Sport S+.

QUATTRO VERSIONI A PARTIRE DA 37.500 EURO

La IS Hybrid propone quattro allestimenti: oltre a quello base, che parte da 37.500 euro, ci sono l'Executive (40.500 euro), e il full optional Luxury (50.000 euro), mentre la citata F Sport ha un costo, chiavi in mano, di 44.000 euro. Lexus precisa che la particolare tecnologia adottata permette di effettuare risparmi consistenti sulla manutenzione e sulle spese generali di gestione, rispetto a un analogo veicolo con motorizzazione 2 litri diesel dello stesso segmento D-Premium.

Nuova Lexus IS Hybrid, l'ibrida che ha voglia di sport

Foto di: Giuliano Daniele