Freni Brembo, sospensioni attive, differenziale e ESP disinseribile per la trazione anteriore del Fulmine da 280 CV

Il lancio previsto durante l'estate della Opel Astra GTC OPC, si avvicina e la Casa di Russelsheim svela pian piano quali saranno le carte vincenti di quella che con 28 CV si candida ad essere la vetture a trazione anteriore più potente del mercato. Fra le sue caratteristiche peculiari ci saranno le sospensioni ad alte prestazioni HiPerStruts sull'asse anteriore, il telaio meccatronico FlexRide, differenziale meccanico autobloccante e un impianto frenante Grembo adeguatamente dimensionato.

IL DIFFERENZIALE AUTOBLOCCANTE

Per trasformare la potenza della nuova Astra in trazione efficace, l'asse anteriore è dotato di differenziale meccanico autobloccante a dischi multipli. Se una delle ruote anteriori perde aderenza, i dischi multipli all'interno del differenziale operano come frizioni, trasferendo la coppia dove è presente maggior trazione. Questo effetto bloccante (massimo 5%) dipende dall'angolo delle rampe ricavate nei mozzi di ancoraggio e determina di conseguenza l'applicazione della pressione alla frizione a dischi multipli, in funzione della differenza di coppia. Minore l'angolo, più sensibile risulta il sistema. Nel caso della Astra OPC Opel ha scelto un angolo di 45 gradi in fase di accelerazione. In fase di decelerazione, ossia quando si applicano i freni o si toglie pressione dal pedale dell'acceleratore, i dischi della frizione si separano nuovamente, consentendo così all'ABS di intervenire sulle ruote anteriori.

VOLA BASSA

Rispetto alla Astra GTC .6 turbo 8 CV, i tecnici OPC hanno irrigidito le molle di serie di circa il 3% e abbassato l'altezza da terra di altri millimetri, portando così la vettura ancora più vicina alla strada. Inoltre è stato irrigidito anche l'asse anteriore, dotato di sospensioni HiPerStruts già adottate dalla Insignia OPC e dalla Astra GTC con elementi ammortizzanti ZF Sachs e irrigidito rispetto alla Astra GTC standard. Le prestazioni del telaio sono ulteriormente ottimizzate dai cerchi in lega da 9" offerti di serie con i pneumatici 245/4 ZR, mentre la frenata è assicurata da un impianto frenante progettato da Brembo con dischi forati e pinze a quattro elementi pompanti.

CAMBIA PROGRAMMA

Il telaio meccatronico FlexRide dotato di impostazioni speciali e migliorato specificamente per la Astra GTC OPC consente di scegliere fra tre diverse modalità di guida: la modalità Standard garantisce prestazioni equilibrate e confort in qualsiasi condizione, per le situazioni di guida quotidiane. Nella modalità Sport vengono irrigidite le sospensioni, aumenta l'agilità grazie alla riduzione del rollio e lo sterzo diventa più diretto. Nella modalità OPC lo sterzo diventa ancora più diretto che in modalità Sport, l'acceleratore maggiormente reattivo e il telaio tende a fornire le massime prestazioni. Inoltre Il quadro strumenti si tinge di rosso per segnalare che la vettura è in modalità OPC. Per quanto riguarda l'ESP, questo è disinseribile premendo il pulsante ESP per più di cinque secondi, ma c'è anche una regolazione intermedia, denominata "Competitive che sposta più in alto la soglia di intervento del controllo di stabilità.

Opel Astra GTC OPC: cosa c'è sotto la carrozzeria

Foto di: Daniele Pizzo