In soli 6 mesi ne sono state vendute 1.000 grazie anche alla spinta degli incentivi statali, acquisto a zero IVA, zero bollo, parcheggio gratuito ed altri vantaggi

Se le auto elettriche in alcuni Paesi europei come l'Italia, dove ancora non ci sono incentivi statali ma minimi privilegi concessi a macchia di Leopardo in alcune città (come Roma), stentano a decollare, in altri, dove lo Stato ne promuove l'acquisto, si stanno moltiplicando. Un caso eclatante è quello della Norvegia dove le auto elettriche godono dei più elevati privilegi d'Europa: acquisto a zero IVA, zero bollo auto, parcheggio gratuito, l'esenzione da alcuni pedaggi e l'utilizzo di corsie preferenziali a Oslo. Inoltre l'attuale rete infrastrutturale di ricarica nella Capitale attualmente include 3.500 punti di ricarica pubblici, molti dei quali gratuiti.

In questo contesto Nissan ha venduto 1.000 Leaf in soli sei mesi, conquistando quasi il 2% del mercato totale a febbraio di quest'anno. Leaf è diventata il secondo modello Nissan più venduto in Norvegia e il nono più venduto in assoluto nel mese di febbraio. La consegna della 1000esima vettura ha avuto luogo al Ministero dell'Ambiente, dove il Ministro Bard Vegar Solhjell ha consegnato le chiavi al proprietario Nils Haugerud. Presente anche Birger N. Haug, il concessionario che gli ha venduto l'auto ed altre 550 Leaf diventando uno dei concessionari di maggior volume di Leaf di tutto il mondo. Tuttavia, se finora tutte le vendite effettuate sono state realizzate da un gruppo selezionato di concessionari, il costruttore ha deciso che amplierà a breve il loro numero.

Nissan firma in Danimarca per ricaricare la Leaf

Foto di: Eleonora Lilli