Dopo 70 anni torna dall'Italia agli Stati Uniti la mitica Jeep dell'esercito. Foto storiche

A distanza di 7 anni esatti, dopo un lungo viaggio dall'Italia agli Stati Uniti, ritorna a Toledo (Ohio) nel sito produttivo di origine, un esemplare della storica Jeep Willys MB. Autore dell'impresa è il giornalista Vittorio Argento, proprietario della Willys MB dal 984, che a partire da Roma ha raggiunto lo stabilimento di Toledo Assembly Complex, dove oggi viene assemblata l'attuale erede, la Jeep Wrangler. La storia della celebre Jeep è stata ancor più lunga del suo viaggio.

La Willys MB, prodotta in origine per l'Esercito americano, è uscita dalla linea di produzione della fabbrica di Toledo il 3 giugno del 943, un mese prima dello sbarco in Sicilia. Successivamente è stata ceduta all'Esercito Italiano, al termine della Seconda Guerra Mondiale, entrando in servizio presso le forze armate come EI2574. La Willys rappresenta un derivato dal modello militare Willys Quad (costruito dalla Willys-Overland nel 94) e precede la nascita della prima vettura Jeep destinata a uso civile, la CJ-2A. Attraverso il numero stampato sul telaio della Willys, 2238.746, è stato possibile risalire al numero di registrazione presso l'esercito americano: 2346.

Jeep Willys MB, il viaggio di ritorno lungo una storia