Zero punti in tre gare

Bilancio in rosso per la Ferrari a 3 gare dall'inizio della stagione 2009: zero punti in bacheca e un'affidabilità carente. Sul banco degli imputati gli uomini del muretto box e una monoposto nata decisamente sfortunata. La gara di Shanghai ha lasciato il segno e d'ora in poi non è più possibile compiere passi falsi se si vuole avere qualche chance di risalire le classifiche costruttori e piloti.

La prossima gara, in programma il 26 aprile in Bahrain, è troppo vicina per consentire agli uomini di Maranello di risalire la china, ma potrebbe rappresentare un ravvicinamento alle posizioni che contano soprattutto se il team riuscirà a risolvere i problemi d'affidabilità del kers e lo sfrutterà a dovere durante il week-end. Il momento della verità ci sarà tra tre settimane, in occasione del GP di Spagna, quando dovrebbero debuttare le tanto attese novità aerodinamiche.

Se la cura della galleria del vento avrà successo, allora potremo parlare di riscossa "rossa", altrimenti la stagione risulterà compromessa e il team potrebbe iniziare a concentrarsi direttamente sulla monoposto per il prossimo anno. Insomma, un duplice scenario si profila per la Scuderia Ferrari, ma non bisogna allarmarsi in maniera eccessiva: a Maranello sanno come arrivare al successo e qualche passo falso non può che alimentare ulteriormente la sete di vittoria.

Ferrari: continua il momento no