Il cavallo di battaglia del Biscione tiene botta, in una primavera "nera" per le vendite: è seconda, dietro alla Volkswagen Golf

I dati mensili riguardanti le immatricolazioni di nuove auto riportano il mercato indietro fino al 1983. Un ritorno al passato per gli automobilisti italiani, che si accompagna però ad una passione immutata nel tempo: quella per le auto marchiate Alfa Romeo. Il 2011 è stato infatti un anno da ricordare per la Giulietta, il cui apprezzamento non accenna a calare. Secondo i dati diffusi dall'Unrae, nel mese di aprile sono state consegnate 3.236 vetture, corrispondenti a una fetta pari al 20% del segmento delle compatte ed inferiori solo ai numeri della Volkswagen Golf (modello più venduto della categoria con 3.424 unità). A mantenere sulla cresta dell'onda la Giulietta sono le motorizzazioni più in sintonia con il periodo economico poco favorevole - il 1.4 turbo a GPL da 120 CV e l'entry level 1.4 turbo da 105 CV - e una buona penetrazione nel mondo delle flotte aziendali.

Alfa Romeo Giulietta: grandi ambizioni

Foto di: Fabio Gemelli