Oltre a Juke Nismo RS e Pulsar Nismo Concept, ci sono tante attività in programma

La 39esima edizione del Motor Show di Bolgona, quella della rinascita dopo la pausa dell’anno scorso, si conferma più orientata allo spettacolo che all’esibizione. Come abbiamo detto si parte con il concertone dei rapper italiani più famosi, J-Ax e Fedez; c’è la Nascar ed il Drive In, ed anche i costruttori non sono da meno. Nissan, che già nelle passate edizioni non è rimasta a guardare, conferma un tour di esperienze reali e virtuali a 360°. In anteprima italiana ci sono il nuovo Juke Nismo RS e la Pulsar Nismo Concept ed attraverso l’esperienza del Nismo Lab ogni partecipante può ottenere il proprio Nismo Profile in base a dei test psico-attitudinali, al termine dei quali, verrà associato al modello sportivo più affine da provare nella MotorSport Arena, al fianco di un team di piloti professionisti guidati da Tonio Liuzzi per provare l’ebbrezza di salire su GT-R e 370Z Nismo, Juke-R e Juke RS e sulla sportiva a emissioni zero Leaf Nismo RC.


Alle 10:00 del 5 Dicembre al padiglione 25 è programmato un incontro con giornalisti dell’auto e non addetti ai lavori su diversi temi, come la guida autonoma o l’auto elettrica. In prova nell’area 45 ci sono Qashqai, X-Trail e Pulsar, inoltre - visto che Nissan è sponsor ufficiale della UEFA Champions League - presso il suo stand invita tutti a sfidare la tecnologia del Portiere Paratutto, che ha tempi di reazione paragonabili a 17 volte l’accelerazione di un’auto da F1. Si tratta di un sistema che sfrutta l’idea tecnologica alla base dell’Around View Monitor Nissan, ormai disponibile sulla maggior parte dei i modelli della casa giapponese. Sempre in tema di esperienze virtuali, sbarca al Motor Show Nissan Juke Chase The Thrill, per ritrovarsi in un’ambientazione “Blade Runner” all’inseguimento di Nissan Juke.