Se la nuova legge verrà applicata anche ai quadricicli, l'urban crossover costerà come un piccolo scooter

Gli incentivi per le auto elettriche presentati dalla Commissione trasporti e Attività produttive della Camera dei deputati focalizzano l'opinione pubblica sulla mobilità verde, in attesa dell'esame in Parlamento fissato per giugno. Al centro dell'attenzione ci sono i 5.000 euro di sconto sul prezzo d'acquisto dei veicoli con meno di 50 g/km di CO2 emessa (1.200 euro la riduzione prevista per emissioni inferiori a 95 g/km), che creerebbero condizioni commerciali molto favorevoli per alcuni modelli.

E' il caso della Renault Twizy, che potenzialmente potrebbe essere offerta da 1.990 euro nella versione "45", depotenziata e guidabile anche dai minorenni con il patentino, o da 2.800 euro nella variante più potente, sempre in allestimento entry level Urban e con l'aggiunta del canone mensile di 50 euro per l'affitto delle batterie (per 7.500 km/anno e inclusa l'assistenza alla mobilità). Potenzialmente, dicevamo, perché in entrambi i casi la Twizy è omologata come quadriciclo - leggero e pesante - e pertanto non è chiaro se la nuova legge riguarderà anche questa categoria di veicoli. La stessa Renault, da noi interpellata, è in contatto con le istituzioni per comprendere se la Twizy sarà interessata dal provvedimento. E voi, la comprereste? Dite la vostra partecipando al nostro sondaggio su Facebbok.

Renault Twizy, la gamma per l'Italia

Foto di: Daniele Pizzo