Un rapido percorso a ritroso fra le auto più belle del Tridente, dalla Ghibli alle origini

Cent'anni e non sentirli. Se c'è un marchio che porta con disinvoltura il suo secolo di vita questo è proprio Maserati, reduce dalle celebrazioni del centenario a Bologna e già pronta a festeggiare le 5. vetture prodotte nel nuovo stabilimento di Grugliasco in soli 22 mesi. Il futuro della Casa del Tridente appare promettente, anche in vista di un piano industriale che partendo dalla nuova Ghibli andrà a proporre nel giro di pochi anni la Maserati Alfieri Coupé e Cabrio, il SUV Levante e la nuova GranTurismo. L'eredità del passato non si può però dimenticare e in questo la Maserati vanta una tradizione a dir poco spettacolare, con una serie di capolavori dell'auto che vogliamo ricordare proprio ora, quando il Tridente entra nel suo secondo secolo di vita. Una classifica delle dieci Maserati più belle di sempre, necessariamente soggettiva e parziale, ma comunqueutile per apprezzare ancora una volta vetture che hanno fatto la storia dell'automobile e del Made in Italy. Se ve ne vengono in mente altre, suggeritele con i vostri commenti!


L'ultima Ghibli, per cominciare


Se volete leggere tutta la storia della Maserati potete immergervi nella nostra retrospettiva per il secolo di vita, ma se vi piace lasciarvi trascinare dalla bellezza delle carrozzerie e dal suono dei motori emiliani, allora potete seguirci in questo veloce percorso a ritroso fra i capolavori Maserati. Partendo dai modelli di oggi si impone al primo posto l'attuale Ghibli, la berlina sportiva del 23 che secondo noi merita di stare fra le dieci Maserati più belle di sempre. Con un passo indietro di pochi anni troviamo la GranTurismo del 27, vera opera d'arte firmata Pininfarina, mentre tornando al 24 non si può fare a meno di pensare alla Maserati MC2, bolide da strada e da pista che tanti successi ha mietuto nei circuiti di tutto il mondo. Un altro passo indietro e siamo subito nel XX secolo con la mitica Biturbo del 98, seguita a breve distanza da una sua quasi antenata, la Maserati Bora del 973.


La V4 a 6 cilindri per chiudere in bellezza


Un anno prima è il turno della Maserati Boomerang, futuribile supercar in esemplare unico disegnata da Giugiaro nella sua fase più "cubista". Un'altra gran turismo coi fiocchi della storia Maserati è la prima Ghibli del 967, quella filante coupé firmata Giugiaro che dal 967 ha segnato una tappa fondamentale nell'evoluzione del design automobilistico. Tornando sempre più indietro verso le origini del marchio fondato nel 94 da Alfieri Maserati troviamo poi la spettacolare 45S, una poderosa biposto sport con motore V8 datata 957, affiancata da un'altra opera eterna di Pininfarina chiamata Maserati A6 GCS-53 Berlinetta. Per chiudere questa personale classifica delle dieci Maserati più belle di sempre abbiamo lasciato il posto alla straordinaria Tipo V4 Zagato Gran Turismo 93, una delle due 6 cilindri realizzate, con motore 3.9 da 28 CV e carrozzeria dal famoso atelier milanese.

Maserati, 100 anni in 10 capolavori

Foto di: Fabio Gemelli