Consegnate al Comune due Leon TwinDrive Ecomotive e una e-Altea XL Ecomotive

Come già accaduto in Germania, Olanda e in altri Paesi d'Europa, tra cui l'Italia, anche in Spagna si sperimenta su strada l'auto elettrica e ibrida. A Barcellona Seat ha consegnato al Comune due Leon TwinDrive Ecomotive ed una e-Altea XL Ecomotive che per sei mesi saranno a disposizione di Endesa (la più grande Società di energia elettrica in Spagna) e dell'Istituto Catalano dell'Energia (ICAEN) al fine di raccogliere informazioni utili sulle loro prestazioni e sulle esigenze reali degli automobilisti nell'ottica di avviarne presto la produzione in serie. "Stiamo affrontando con impegno progetti significativi per il futuro del nostro Paese, come lo sviluppo dell'auto elettrica", ha detto Ramón Paredes, Vicepresidente Esecutivo per le Relazioni Governative e Istituzionali della Seat e del Gruppo Volkswagen in Spagna, affermando inoltre che Seat è "l'unica Casa automobilistica in grado di progettare, sviluppare e produrre una vettura elettrica in Spagna".

Il progetto proseguirà con la prossima consegna di altre vetture ibride ed elettriche ad altrettanti Dipartimenti governativi, Istituzioni e Aziende private interessate. Seat - che tra gli altri progetti per la mobilità a impatto zero conta anche il CENIT VERDE supportato dal Governo spagnolo - ha inoltre siglato con il Comune di Barcellona il rinnovo dell'accordo per il progetto LIVE (Logistica per l'Implementazione del Veicolo Elettrico), valido per l'anno in corso. A questa iniziativa, partita nel 2010 con l'obiettivo di promuovere l'uso dei veicoli elettrici nella città, partecipano anche Aziende come Endesa e Siemens, oltre a B:SM, società che gestisce i servizi per la mobilità urbana nella metropoli catalana.

Auto elettriche ed ibride, Seat le testa a Barcellona

Foto di: Eleonora Lilli