Il presidente di Fiat conferma l’evacuazione degli stabilimenti Ferrari e Maserati, ma esclude la presenza di danni

"Voglio rivolgere un pensiero alle vittime del terremoto che di nuovo ha scosso l'Italia. Mi auguro che non ci siano altre vittime". Sono queste le parole che John Elkann, presidente di Fiat, ha rivolto ai giornalisti durante un incontro tenutosi dopo il sisma che stamattina alle 9:00 ha nuovamente colpito l'Emilia. Elkann ha anche aggiunto che "Ferrari e Maserati hanno evacuato gli stabilimenti per fare in modo che i lavoratori possano stare a casa, ma non c'è stato alcun danno".

DONAZIONI PER I TERREMOTATI AL 45500

Ricordiamo che fino al 26 giugno è attivo il numero 45500 attraverso il quale si possono donare 2 euro in favore della popolazione colpita dall'emergenza. Il ricavato della sottoscrizione sarà destinato alle necessità indicate dalla Regione Emilia-Romagna. Si può donare inviando un sms o chiamando da rete fissa il numero 45500. Il servizio è attivo solo con gli operatori nazionali Tim, Vodafone, Wind, 3, Poste Mobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca e su rete fissa con Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu e Tiscali. La cifra raccolta sarà interamente destinata alle popolazioni colpite. Sulle cifre non grava l'Iva e nessuna quota andrà agli operatori di telefonia.