L’Automotive Lean Production Award 2013 va allo stabilimento polacco Fiat, che bissa il successo del 2012 di Pomigliano e ritira il premio a Wolfsburg

Ad aprile i tecnici responsabili della produzione Volkswagen (per le linee della Volkswagen up! e dell’Audi Q7) avevano fatto visita alla fabbrica della Fiat Panda, vincitrice nel 2012 del premio di migliore stabilimento produttivo “snello”. Anche quest’anno, però, a vincere è di nuovo un impianto Fiat, dove peraltro è stata realizzata per anni la Fiat Panda di seconda generazione: il sito polacco di Tychy-Bielsko Biala. I tedeschi, tuttavia, organizzeranno proprio a Wolsburg, città della Volkswagen, la cerimonia di premiazione, fissata per il 23 ottobre in occasione dell’8° congresso messo in piedi da "Automobil Produktion" e Agamus Consult, per consegnare il riconoscimento internazionale nella categoria Excellent Value Chain.

Il processo di analisi e valutazione è stato condotto da una commissione di esperti selezionati dal magazine tedesco "Automobil Produktion" e dalla società di consulenza Agamus Consult. Oltre ad aver assemblato la prima Panda a 5 porte, le linee polacche danno tuttora vita alla Fiat 500, alla Lancia Ypsilon e alla Ford Ka, oltre che al piccolo ed efficiente motore turbodiesel 1.3 MultiJet, e impiegano attualmente oltre 1.100 lavoratori. Dal 2007 lo stabilimento ha portato a termine circa 30.000 progetti per attuare un processo di miglioramento continuo che ha permesso, per esempio, di registrare un periodo di 2.090 giorni senza infortuni, oppure di permettere ai di proporre soluzioni (in media 32 a testa, nel 2012) per rendere migliori le condizioni di lavoro.

Fotogallery: Con l'iPad sulla nuova Lancia Ypsilon