Le personalizzazioni si ispirano alle diverse decadi

La Vanquish è quella di sempre, stessa linea e sotto il cofano il V12 di 6.0 litri da 576 CV abbianato al cambio automatico a otto marce. La personalizzazione però è eccezionale e trasforma sei esemplari in pezzi unici da collezione. L’idea nasce per celebrare i 60 anni d’attività della casa inglese che ha presentato l’iniziativa nella sua storica sede di Newport Pagnell. Il nome scelto è piuttosto lundo: Aston Martin Works 60th Limited Edition Vanquish; il prezzo? Non pervenuto. Per riconoscere una Aston Martin Works 60th Limited Edition Vanquish bisogna quindi stare attenti ai dettagli, perché ciascuna è personalizzata con un riferimento alle diverse decadi.


Per tutte il logo Aston Martin Works 60th Anniversary è impresso nelle piastre battitacco e nell’abitacolo i sedili sono bicolore, in contrasto con le cuciture gialle. “Questo progetto nasce da un’armoniosa cooperazione tra tutta l’azienda, sviluppato unicamente per festeggiare i 60 anni dell’Aston Martin Works a Newport Pagnell”, ha detto Paul Spires, Aston Martin Works Commercial Director. “Sono entusiasta di poter svelare la prima di queste vetture alla nostra festa di Natale e siamo ansiosi di vedere i modelli restanti in costruzione, che spero vengano consegnati ai clienti proprio nell’anno del nosto anniversario”.

Aston Martin, edizione limitata per i 60 anni d'attività

Foto di: Eleonora Lilli