Sportiva e ambiziosa

La Devon GTX è un'affascinante coupè nata dalla creatività dell'ex designer della Ford, Daniel Paulin, già papà della Focus e della C-Max. Derivata dalla Paulin VR nasce la GTX che, a sentire il designer svedese, dovrebbe incontrare i gusti degli americani.

Le linee di questa granturismo si presentano pulite ma graffianti allo stesso tempo. Il lungo e sinuoso cofano ben si raccorda con la parte centrale dell'auto caratterizzata dalle grandi porte che si aprono ad ali di gabbiano. Nella parte posteriore colpisce il disegno delle luci che riprende quello dell'estrattore d'aria e dello doppio scarico centrale. Unica nota vistosa è il grande alettone (fortunatamente asportabile), necessario per la stabilità dell'auto, ma che ne appesantisce la silhouette. Gli interni sono incentrati sull'essenzialità delle forme offrendo un sapiente mix di moderno e retrò. La consolle centrale dalla forma stilizzata, insieme al lungo cambio in metallo, domina tutta la plancia e fornisce le informazioni principali sulla vettura come il livello dell'olio motore e del liquido di raffreddamento, oltre ad ospitare il sistema audio.

Sulle sue doti meccaniche ancora nulla è stato reso noto: per qualche informazione bisognerà attendere il prossimo luglio, quando la GTX tenterà il record sul giro al Nurburgring. Per la presentazione ufficiale invece bisognerà attendere il Concorso d'Eleganza di Pebble Beach (12 -16 agosto), dove la Devon GTX potrà essere ammirata dal vivo in tutto il suo splendore.

A rischio la produzione della Devon GTX