Il milionario americano Miles Nadal commissiona alla MSO la supercar con la gloriosa tinta blu/arancio

Dipingere una McLaren P1 con i colori arancio e blu della storica livrea Gulf è un'operazione da veri nostalgici e l'imprenditore americano Miles Nadal che ha commissionato questa speciale colorazione al reparto speciale MSO deve essere un vero intenditore. La famosa verniciatura bicolore blu/arancio che sembra ben adattarsi alla più potente e veloce delle McLaren è entrata nella storia per le vittorie di tante auto da corsa, a cominciare dalle Ford GT40, passando per le Mirage, le Porsche 917, le McLaren F1 GTR, le Audi R8 sport e arrivando alle Aston Martin DBRS9. Il multimilionario e filantropo americano ha dato alla McLaren Special Operations (MSO) il compito di preparare la P1 Gulf utilizzando lo stesso schema colori della F1 GTR che correva nella seconda metà degli Anni '90 puntando sulla verniciatura azzurra di base con finiture e strisce arancio.


Anche l'abitacolo è stato personalizzato con gli stessi colori che spiccano sui rivestimenti e i sedili neri, mentre i dettagli arancio si estendono fino alle bandelle laterali, allo splitter frontale, all'estrattore di coda e alle pinze freno dell'impianto Akebono. La McLaren P1 Gulf è uno dei 375 esemplari previsti per la piccola serie dell'ibrida plug-in che al V8 biturbo di 3,8 litri abbina un motore elettrico per complessivi 916 CV. Le prestazioni mozzafiato di questa hypercar che ha come uniche rivali Bugatty Veyron, Porsche 918 Spyder, LaFerrari e Koenigsegg Agera One:1 restano quelle già note: 350 km/h e meno di 3 secondi per andare da 0 a 100 km/h.

McLaren P1 Gulf, i colori della nostalgia