Una sottile striscia di luce può concentrare o ampliare il fascio luminoso, con la massima precisione

Un fascio di luci laser e OLED illuminano il futuro, ma non stiamo parlando dei raggi B che balenano nel buio vicino alle porte di Tannhäuser visti dall'androide di Balde Runner, né della light saber di Luke Skywalker. L'occasione è quella più terrena e reale del CES 2015 di Las Vegas dove BMW presenta i futuribili fari della M4 Concept Iconic Lights, con quattro ruote eppure molto simile ad un'astronave. I tecnici bavaresi provano così a cambiare per sempre gli "occhi" delle auto, proponendo una nuova tecnologia che manderebbe in soffitta luci alogene, LED e Xeno, che consuma meno energia e migliora la visibilità anche nelle condizioni più estreme. Tutto questo potrà essere reso possibile integrando nei fari, anteriori e posteriori, laser e le luci OLED che, a differenza dei LED, non producono una luce puntiforme, bensì un fascio continuo su tutta la loro superficie. In questo modo lo spettro di illuminazione raddoppia rispetto ai sistemi tradizionali arrivando a coprire un raggio di 600 metri.


E c'è di più perché in termini di sicurezza questo sistema ha molte altre applicazioni che si integrano, ad esempio, al Night Vision. Infatti il radar individua un ostacolo, fino a 100 metri, non visibile all'autista e lo segnala agli "occhi" che prontamente "sparano" un fascio di luce dedicato a illuminare il pericolo. Inoltre, se gli infrarossi percepiscono un restringimento della carreggiata, anche le luci si adattano: i laser fanno in modo di adeguarsi alla larghezza della vettura rispetto alla strada, in modo da far percepire gli ingombri dell'auto. E non è finita qui; con l'High Power Laser le luci proietteranno per il guidatore informazioni direttamente sulla strada per segnalare tutti i pericoli incombenti. La tecnologia OLED si applica anche ai fari posteriori le cui luci cambiano forma a seconda del settaggio di guida selezionato, da una striscia in modalità normale ad una freccia in Sport Prepariamoci, dunque, a guardare nel buio con occhi nuovi.