Forse fra qualche anno ricorderemo la Volvo S60 Cross Country come la prima crossover basata su una berlina a tre volumi, ma oggi possiamo solo ammirare il coraggio della Casa sino-svedese che presenta al Salone di Detroit (12-25 gennaio 2015) questa nuova tipologia di vettura. Fino ad ora le varie crossover o auto "fuoristradate" erano sempre basate su carrozzerie station wagon, monovolume o multispazio, come ad esempio la recente Volvo V60 Cross Country o le antesignane Subaru Outback, Volvo XC70 e Audi A6 Allroad. L'arrivo dell'inedita Volvo S60 Cross Country cambia le carte in tavola e trasforma una berlina premium in un veicolo che può affrontare anche le strade più difficili, insomma una creatura offroad fino ad oggi sconosciuta.


Per poter affrontare senza problemi l'offroad e le strade più avventurose la Volvo V60 Cross Country adotta un assetto rialzato di 65 mm, la trazione integrale o a scelta quella anteriore. Oltre a questa curiosa postura rialzata che le dona un'immagine particolare e molto originale nel segmento delle berline, la S60 Cross Country differisce di poco dalla sorella "stradale" S60, se si escludono i cerchi da 18 o 19 pollici che montano pneumatici dal profilo alto adatto al fuoristrada. Le motorizzazioni previste per la S60 Cross Country, ordinabile dall'estate 2015, partono con il diesel D4 di 2 litri, 190 CV e trazione anteriore, oltre che con il T5 benzina a trazione integrale da 254 CV. Successivamente arriverà anche la D4 integrale che monta il diesel 5 cilindri di 2,4 litri.

Fotogallery: Volvo S60 Cross Country, la berlina si alza