In un anno ha percorso una distanza annua superiore del 40% rispetto alla media europea

E' vero che con l'auto elettrica si possono fare solo pochi chilometri? Falso. Nel 2014 in molti l’hanno usata come auto principale e non come seconda auto per gli spostamenti più brevi o ridotti. I dati si riferiscono alla Nissan Leaf e riguardano diversi paesi in Europa. Ovviamente la differenza, in termini di utilizzo, può farla la disponibilità di una rete di ricarica capillare sul territorio (cosa che in Italia è ancora lontana dalla realtà, mentre paesi come la Norvegia hanno investito parecchio in questa direzione). Questo perché la Leaf ha un'autonomia di 199 km e si ricarica in quatto ore col caricatore da 6,6 kW integrato (ma esistono anche sistemi di ricarica veloce in mezz'ora). Sta di fatto che nel 2014 le Leaf hanno percorso in Europa una distanza annua superiore del 40% rispetto alla media europea dei veicoli tradizionali a combustione interna (16.588 km vs 11.539 km).


I clienti spagnoli sono primi in classifica, percorrendo in media oltre 367 km alla settimana, seguiti dagli svedesi (339 km) e dai britannici (324 km). Non male se si considera che, secondo gli ultimi dati emersi dalle analisi della Commissione Europea, chi guida auto alimentate a benzina o diesel ha percorso in media 222 km alla settimana. I dati di percorrenza effettivi sono stati registrati dal sistema di telemetria CarWings di Nissan Leaf ed ulteriori ricerche condotte dalla casa giapponese hanno rivelato che l’89% dei proprietari di Leaf effettua la ricarica durante la notte presso la propria abitazione, sostenendo un costo al miglio pari o inferiore a due penny.

Gallery: Auto elettriche, da che parte sta la storia?