La marca francese ha archiviato bene il 2014 anche grazie alla Clio Costume National

La Renault Clio piace ai giovani italiani, più della Ford Fiesta o della Lancia Ypsilon. Lo dicono i dati Unrae relativi agli automobilisti con meno di 29 anni. Nel primo semestre la quota della francese è arrivata al 7,6% contro i rispettivi 6,8% e 6,1% delle concorrenti. La Clio è anche la prima auto straniera più venduta nel nostro Paese. Nella Top Ten 2014 si è piazzata al sesto posto, dopo le italiane da sempre preferite. Una rimonta che ha contribuito a far chiudere l’anno a Renault con un +23,82% e una quota di mercato del 5,99%. Questa performance, unita a quella di Dacia, ha permesso al Gruppo francese di archiviare l’anno meglio di molti altri: 119.518 auto immatricolare con un balzo in avanti di due cifre (+28,81%). A funzionare bene è stata anche la collaborazione con la moda.


La Clio Costume National ha superato le 11mila unità, tanto che ne è stata lanciata un'edizione speciale. La collaborazione tra Renault e Costume National potrebbe andare avanti con nuovi progetti, ma non è ancora sicuro, come ci ha detto il direttore generale di Renault Italia, Bernard Chretien. Certo è che a noi italiani le auto griffate piacciono. La Captur Project Runway - nata in collaborazione con il celebre programma di moda in onda su Fox - ne è un’ulteriore prova. Ha riscosso tanto successo da rappresentare in poco tempo un quinto delle vendite complessive di Captur (arrivata al secondo posto dei crossover segmento B con 18.503 unità immatricolate).

Nuova Renault Clio 1.0 TCe Energy: piccolo turbo, grande fiato

Foto di: Giuliano Daniele