Materiali “morbidi” per la capostipite della gamma C-line, quella semplice e conveniente

La prima notizia è che si chiama Citroen Cactus e la seconda è che sarà una delle star del “Double Chevron” al Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013). Per il resto si sa ben poco di questa vettura destinata ad inaugurare la nuova gamma di Citroen a “prezzo competitivo”, se non proprio low cost, fino ad ora nota come C-line. Il primo video teaser di questa auto francese si limita infatti ad annunciare il nome ufficiale “Nuova Citroen Cactus” e a mostrare una sorta di pulsante gommoso con sopra la scritta “airbump”. Con molta probabilità la Citroen Cactus riprenderà alcuni elementi stilistici già visti sulla Lacoste Concept e sulla precedente C-Cactus.

Questo dettaglio “soft” e lo slogan “Touch me!” fanno pensare all’utilizzo di nuovi materiali e a elementi morbidi per la carrozzeria e gli interni. In assenza di altre informazioni ufficiali si può anche ipotizzare per la Citroen Cactus (e quindi per tutta la futura gamma C-line) un livello di finiture e componenti improntati alla “facilità d'uso e semplicità”, come preannunciato dal responsabile del design Alexandre Malval. Inizia quindi dalla Cactus una nuova pagina della storia Citroen, con la nascita dell’inedito brand C-line che nella parte più bassa del listino va a contrapporsi al top di gamma, ovvero alla linea DS. A questo punto Dacia è avvertita.

Citroen C-Cactus Concept

Foto di: Andrea Farina