Da Mosca a Francoforte, 5 giorni on the road per concludere il test mondiale della compatta made in Hiroshima

Da Hiroshima a Francoforte in macchina. 15.000 chilometri tutti d’un fiato, o quasi, attraversando 9 fusi orari dalla Russia alla Polonia. E’ questa la "super prova" su strada organizzata da Mazda per far guidare in condizioni a dir poco estreme la nuova Mazda3 che debutterà al prossimo Salone di Francoforte (12-22 settembre 2013). Il road trip, ribattezzato Route3, è iniziato a fine luglio e coinvolge 50 giornalisti provenienti da tutto il mondo. Lunedì 2 settembre comincerà l’ultima settimana di viaggio prima dell’arrivo a Francoforte e sarà finalmente il nostro turno perché un inviato di OmniAuto.it prenderà parte in esclusiva per l’Italia a quest’esperienza di guida.

SI PARTE DA MOSCA

I chilometri da percorrere sono poco meno di 2.500 e partiremo da Mosca di buon ora per raggiungere Minsk, capitale della Bielorussia. Il giorno successivo faremo tappa a Brest, ancora in Bielorussia, ma già al confine con la Polonia che attraverseremo 12 ore dopo passando inevitabilmente per Varsavia. La penultima tappa prima di Francoforte non poteva che essere Berlino, città che ha un legame storico indissolubile con la Russia di oggi e che noi ripercorreremo su strada guidando una delle otto nuove Mazda3 partite a fine luglio dalla fabbrica Hofu in Giappone, vicino Hiroshima. Più precisamente proveremo una versione 2.0 benzina SKYACTIV-G da 120 CV, motore che troveremo già ampliamente rodato da chi ha già guidato le Mazda3 nello sconfinato territorio russo per 12 mila chilometri

LA TERZA VOLTA

Va detto che Mazda non è nuova a prove di endurance stradale del genere. Anzi, la traversata della “Grande Russia” sta particolarmente a cuore alla Casa giapponese visto che già nel 1977, prima della caduta del muro di Berlino, dei giornalisti tedeschi guidarono due Mazda 323 (la bisnonna della Mazda3) sempre dal Giappone a Francoforte. E ancora, nel 1990 quattro esemplari di Mazda 626 viaggiarono sullo stesso percorso. Se all’epoca iniziative del genere servivano per dimostrare l’affidabilità dei prodotti giapponesi e che era possibile collegare due culture automobilistiche ancora molto lontane, oggi Mazda vuole accendere i riflettori su un prodotto che ambisce a conquistare un numero di clienti in Europa senza precedenti, anche se dovrà fare i conti con le tante difficoltà del mercato.

UN VIAGGIO IN DIRETTA SOCIAL

La nostra prova sarà raccontata online in tempo reale attraverso la pagina facebook di OmniAuto.it, il nostro profilo Twitter e un video diario che il nostro inviato, Alessandro Lago, pubblicherà sulle pagine di OmniAuto.it da martedì prossimo ogni giorno fino all’arrivo a Francoforte. Vi diremo come va questa nuova compatta giapponese, ma anche cosa significa guidare sulle strade dell’Ex Unione Sovietica, oggi popolari su YouTube per la loro pericolosità filmata attraverso le cosiddette dash cam. Ma ci sarà anche tanta storia da vedere e da raccontare nelle città che attraverseremo, curiosità, aneddoti e, probabilmente, qualche imprevisto. Restate connessi e viaggiate con noi!