E' la prima auto del brand italiano costruita in Cina. L'inaugurazione a Changsha insieme ai massimi vertici dell'azienda

"La fabbrica ha l'architettura globale di Fiat e Chrysler e può fare auto per tutti e per tutto il mondo. Potrebbe fare auto per il mercato europeo e americano". Sergio Marchionne, ad del Gruppo Fiat e di quello Chrysler, è soddisfatto della nuova fabbrica GAC Fiat a Changsha, nella provincia cinese di Hunan, e non ne esclude la prossima predominanza anche rispetto agli impianti europei. Il nuovo stabilimento, frutto della joint venture paritetica tra Fiat e GAC, si estende su una superficie di 730.000 metri quadrati ed ha iniziato oggi a produrre la Fiat Viaggio, la prima Fiat prodotta in Cina. A tenerla a battesimo c'erano tutti i massimi esponenti di Torino, il COO del Gruppo Fiat per l'area APAC Michael Manley ed al presidente di Guangzhou Automobile Group Corporation (GAC) Zhang Fangyou.

Fiat-Chrysler: un nuovo accordo allarga la strada per la Cina