L'emozionante gara in salita si disputerà il 19 luglio

Torna una delle gare più affascinanti del mondo, quella che si corre sui tornanti delle montagne del Colorado e risponde al nome di Pikes Peak. Il 19 luglio gli appassionati si ritroveranno ai bordi del percorso per applaudire i protagonisti dell'87esima edizione e respirare l'adrenalina di una corsa da brividi che si svolge su un percorso privo di protezioni e che, nel 2008, ha visto trionfare la Suzuki.

Lunga quasi 20 chilometri e caratterizzata da un fondo misto asfalto/sterrato, questa competizione, denominata anche "Corsa degli Angeli o Gara tra le nuvole", ha visto negli anni la partecipazione di nomi illustri come Michèle Mouton, Walter Rohrl e Ari Vatanen e l'impegno di Marchi prestigiosi come Audi e Peugeot. Una tradizione che riprende anche quest'anno con l'iscrizione di Marcus Gronholm, un campione che annovera nella sua bacheca ben 2 titoli mondiali rally.

A contendergli la vittoria saranno il campione di rally-cross Andreas Eriksson, il giapponese Nobuhiro Tajima e il campione inglese di rally-cross Mark Rennison. Chi riuscirà a scendere sotto il tempo di 10'01"408 fatto registrare da Tajima nel 2007?

Ari Vatanen alla Pikes Peak - 1988




Il candidato alla presidenza della FIA ha dato tanto all'automobilismo mondiale. Con la Peugeot 405 T16, per esempio, polverizzò il record del Pikes Peak nel 1988.

Fotogallery: Suzuki Sport trionfa alla Pikes Peak